domenica al parco

foglie che ballano verso il cielo.

il verde chiaro che chiede a quello scuro: “mi concedi questo tango?”

il vento a tempo di musica

passa fra i capelli.

Piedi nudi sull’erba.

Connessione.

Raggi di sole penetrano tra gli alberi,

vogliono partecipare anche loro.

Cicale come violini.

Battono il tempo.

Città deserte.

Mi sono comprata un pantalone rosa,

l’ho messo oggi.

Sapevo che sarei sbucata fuori come gnomi da giardino.

“Mettiamo di là, a un metro da quelle ragazze!”

“Quali?”

“vicino a quella con i pantolincini rosa!”

Pubblicato da Miarrovello

Filosofeggiando di baggianate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: