follie mattutine

Non è semplice convivere con i mille pensieri.

l’ho detto spesso, sciame d’api,

ronzii che si susseguono.

“che ti prende”

” sto bene”

Sì, le tecniche le sai, pensa ad altro, distogli lo sguardo. Pensa canzoni felici, paperette che dormono, gattini carini.

Niente, il ronzio non finisce.

scrivi, così ti sfoghi.

” ti aspetto?”

“no, vai pure”

Eccola, ti presento la versione folle, quella che scrive alle 5 di mattina.

“piacere”

Il disagio di chi non sa approcciarsi a un pensatore delle api, non crede sia possibile avere così tanti pensieri di senso compiuto in meno di un nano secondo.

Pubblicato da Miarrovello

Filosofeggiando di baggianate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: